mercoledì 7 marzo 2012

VALE LA PENA AVERE UN AMANTE?





Molti amanti e molti che hanno un'amante si chiedono : VALE LA PENA AVERE UN AMANTE.
Magari essere amanti segreti. Soltanto se si riesce ad essere anche AMANTI FELICI.
Affinchè ciò accada dobbiamo conoscere le regole per vivere una vita sentimentale felice.
Soltanto imparando le regole della SEDUZIONE  e dell'amore, si potrà gestire un eventuale amante senza soffrire.
Spesso ciò che spinge a farsi un a amante è la ripetitività e la noia impediscono qualunque slancio creativo.
Lentamente subentra una pericolosa mancanza di comunicazione, che spegne entusiasmi e fantasie.
Ecco che allora può farsi strada e trovare legittimità ,l'ipotesi di un rapporto parallelo ed alternativo.
tale relazione  parallela va però gestita al meglio.
Imparare le regole della seduzione ci permette di gestire le relazioni.

Il comportamento che mettiamo in atto quando interagiamo con le persone ha è determinante nel processo di seduzione.
la seduzione che può produrre il comportamento è una seduzione molto profonda, perchè è attraverso il nostro comportamento che possiamo pilotare tra le tante cose la gestione del desiderio e del possesso.

Desiderio e possesso sono determianti nella seduzione
Tendenzialmente è solo attraverso il desiderio che percepiamo l'esigenza di un bisogno.
E' solo quando ci rendiamo conto di desiderare una persona che possiamo affermare di essere stati sedotti.
E naturalmente il desiderio deve andare oltre la pura esigenza sessuale

Con il nostro comportamento per riuscire a coinvolgere l'uomo che ti interessa essenzialmente centrare due obiettivi:

  1. gratificare la sfera logica
  2. penalizzare la sfera analogica.

Questo perchè locicamente le persone sono sedotte dalla gratificazione mentre emotivamente vengono sedotte dalle penalizzazioni

Quindi la seduzione ottimale si ottiene utilizzando la comunicazione logico – verbale per dare delle gratificazioni, mentre la comunicazione analogica per dare delle penalizzazioni.
E la seduzione analogica si esprime soprattutto attraverso il comportamento.

Nessun commento:

Posta un commento