martedì 24 aprile 2012

Fare l'amore con uno sconosciuto





Fare l'amore con uno sconosciuto è una fantasia di seduzione molto comune, per gli uomini e soprattutto per le donne.
la cinematografia ha rappresentato bene questa esigenza nascosta con il film Ultimo tango a Parigi che racconta la vicenda erotica tra Paul e Jeanne.
Dopo il suicidio della moglie Rosa, il 45enne Paul (Marlon Brando), un americano trapiantato a Parigi, sembra aver smarrito ogni ragione per vivere.
Vagando senza meta per la città, incontra la ventenne Jeanne (Maria Schneider) in un appartamento in affitto in rue Jules Verne, nel quartiere di Passy, che i due casualmente si trovano a visitare insieme. Scattano l'attrazione e la passione, e i due sconosciuti hanno un rapporto sessuale nella casa vuota. Prendono l'appartamento come pied-à-terre e fra loro nasce una relazione di sensi nel corso della quale, ignorando tutto dell'altro partner, persino il nome, esplorano a fondo le rispettive sessualità. Jeanne, figlia di un colonnello e fidanzata con un giovane regista cinematografico (Jean-Pierre Léaud) con il quale gira un film artigianale, si innamora di Paul, che non la corrisponde, anzi la lascia.
Paul, che con la defunta moglie gestiva un alberghetto di basso livello, riceve nel frattempo la visita della suocera (Maria Michi), venuta a seppellire la figlia, e approfondisce la conoscenza di Marcel (Massimo Girotti), garbato amante della moglie e pensionante dell'hotel, che ha una vestaglia uguale alla sua. Si scopre quindi innamorato di Jeanne, e tempo dopo la intercetta e la insegue sino a una sala da ballo in cui è in corso una gara di tango.
Qui i due bevono sino a ubriacarsi, mentre Paul racconta a Jeanne i dettagli sulla sua vita, tralasciando il suo nome, proponendole una vita insieme. Ma per Jeanne ormai è finita, e dopo averlo masturbato fugge verso casa sua. Paul ubriaco la insegue ancora, stavolta sin dentro casa, dove lei, terrorizzata, mentre dietro sua richiesta gli rivela il proprio nome, lo uccide con la pistola d'ordinanza del padre.
Molte persone soprattutto donne hanno anche sogni e fantasie erotiche legate a scene di sesso con uno sconosciuto
Per vedere un estraneo nel vostro sogno, significa una parte di te stesso che è represso e nascosto. In alternativa, simboleggia l’archetipo di supporto sogno che sta cercando di offrire una certa comprensione e consigli.






Ma quali sono le motivazioni che possono indurre le donne a fare sesso con uno sconosciuto?
Non dimentichiamo che l’eros è soprattutto mistero, per cui chi meglio di uno sconosciuto, di cui non si conosce nulla, può “incarnare” l’amante ideale al quale la donna può chiedere tutto e dal quale può ricevere tutto!! Tuttavia le donne devono fare molta attenzione.
L'erotismo al buio è il segnale della scissione tra affetti e sesso, ma per le donne l'intreccio delle due sfere, affettiva e sessuale, è sempre stato fondamentale.
La sessualità sganciata dall'amore è una pratica, infatti, che appartiene più agli uomini e che ribalta l’idea stessa dell’erotismo femminile. 
Sedurre uno sconosciuto può anche essere un'affermazione di autostima e potere personale
Potere personale, significa capacità mentale, fisica o spirituale di agire per indurre un cambiamento o per impedire che un cambiamento avvenga, se non è in armonia con la nostra personalità. La libertà richiede una vigilanza continua, se non siamo consapevoli del nostro potere decisionale, la nostra libertà va perduta. Nel tempo, impariamo a percepire e interpretare i dati che provengono dall'esperienza sensoriale, su questa base costruiamo la nostra realtà. Ciò che riteniamo vero diventa reale.



Il modo in cui arriviamo a vedere il mondo è la nostra modalità d'integrare idee,credenze, sentimenti e valori, plasmati principalmente dalla nostra famiglia e dalla nostra cultura. Quello che noi vediamo e sentiamo si basa dunque sulle nostre credenze e fa si che quello che vediamo venga rafforzato da ciò che crediamo. Questo ciclo di percezione e valutazione, può essere ristretto e distorto da esperienze conflittuali o disfunzionali che influenzano in modo determinante il nostro vissuto personale.

Nessun commento:

Posta un commento