mercoledì 2 maggio 2012

Come essere felici nella vita e nell'amore con l'ingegneria della seduzione





Come essere felici nella vita e nell'amore con l'ingegneria della seduzione?
Seguendo le regole dell'ingegneria della seduzione si ottimizzano le possibilità di successo in amore e nella vita di relazione in genere, per cui aumentano molto le probabilità di essere felici
L'ingegneria della seduzione aiuta inoltre con semplici regole ad essere in armonia con se stessi.





Quali sono i meccanismi fondamentali che regolano i rapporti sentimentali? Come possiamo esprimere al meglio il nostro interesse per un’altra persona? Come possiamo diventare “irresistibili”? La risposta è semplice: occorreimparare un nuovo linguaggio, che nulla ha a che fare con la logica e gli schemi della seduzione tradizionale.
Il segreto risiede nel trasmettere emozioni positive e durature, nel fare in modo di attrarre a sé con naturalezza. Non si può improvvisare, ma occorre acquisire delle capacità, che vanno affinate con impegno
L’ingegneria della seduzione si può applicare non solo alle relazioni sentimentali, ma anche in tutte le relazioni sociali della nostra vita, relazioni nei confronti della famiglia di origine, della famiglia acquisita, relazioni lavorative, di vendita, di negoziazione e di amicizia; in tutti quegli ambiti della nostra esistenza in cui per raggiungere il nostro obiettivo è necessario coinvolgere e motivare la persona che ci interessa.


Il processo di seduzione secondo il metodo dell’ingegneria della seduzione si suddivide in quattro fasi principali:
  • recupero di informazioni sulla persona oggetto della seduzione;
  • applicazione dei protocolli comportamentali specifici previsti dal metodo;
  • analisi attraverso criteri oggettivi (definiti dal metodo) dei risultati ottenuti;
  • ridefinizione e ottimizzazione delle strategie comunicative/ comportamentali, in funzione della risposta ottenuta.
Potremmo quindi affermare che la seduzione con l’ingegneria della seduzione diventa un metodo, un algoritmo che tutti, uomini e donne, possono imparare. Il top nella seduzione si ottiene unendo l’arte alla scienza e all’ingegneria. L’arte della seduzione è espressa soprattutto dalle seduttrici e dai seduttori naturali. Si vedono esempi di «arte della seduzione» nei «coups de théâtre», nelle seduzioni spettacolari, inaspettate che mettono in atto magistralmente seduttrici e seduttori creativi e istrionici.
Chi possiede quindi un talento naturale nella seduzione potrà integrarlo con il metodo dell’ingegneria della seduzione, raggiungendo risultati sorprendenti. Chi invece non possiede un talento naturale potrà affidarsi al metodo, raggiungendo ottimi risultati, che supereranno di gran lunga quelli ottenuti da seduttrici e seduttori naturali che non conoscono questo metodo. 
La felicità passa anche attraverso la gestione delle emozioni


Un essere umano deve sentire ed accogliere la possibilità di esprimere le proprie emozioni in tutta la loro intensità, non deve avere paura d’esplorare il loro significato!
Le emozioni negate, o ignorate, o peggio ancora rifiutate sono solo esperienze traumatiche: costituiscono la peggior forma di invalidazione, nel tempo saranno causa di tensione, di solitudine e impotenza, o saranno espresse sotto forma di rabbia, in un crescendo di malessere che coinvolgerà non solo chi le vive, ma tutti coloro a lui vicino.

Prova per un attimo ad essere semplicemente nell'Ora. Non è così complicato come potrebbe sembrare. Tutto quello che è necessario è mettere in pausa la mente per un momento per lasciare che quell' osservatore che è dentro ognuno di noi possa osservare il momento presente. 
Osserva il vento,il sole,le nuvole. Osserva le persone e gli animali. Ma specialmente osserva i pensieri,sentimenti,i giudizi su queste cose: anche quelli che sorgono a proposito di questo esercizio magari. E renditi conto che tu non sei nessuno di questi pensieri e giudizi. Tu sei l'osservatore silenzioso che sta guardando e ascoltando tutto questo. Prova più che puoi a sperimentare questo stato almeno per un momento e poi domandati se in uno stato di questo genere c'è spazio per tristezza e infelicità . 
L'osservatore silenzioso,che è il vero te,è in pace,non toccato minimamente dagli errori del passato e dalle speranze per il futuro. Non sono le varie circostanze che ci rendono felici o infelici. E questo è il motivo per cui ogni volta facciamo in modo di ottenere un qualcosa che dovrebbe servirci per essere felici, troviamo quasi immediatamente qualcos'altro che ha necessità di essere aggiustato, dal quale far dipendere la nostra felicità o infelicità,qualcos'altro che dobbiamo avere o che dobbiamo cambiare per mantenere questo stato di benessere e scacciare via il rischio di infelicità futura. 

Aiuta qualcuno che non conosci

Ti sei mai chiesto perchè quasi nessuno si rifiuta di dare delle indicazioni ad un viaggiatore un po’ confuso?!
Semplice: ti fa stare bene.

  • Offri a qualcuno di sedersi al tuo posto sul bus/tram/metro.
  • Lascia passare alla cassa del supermercato quel tipo che ha solo uno shampoo in mano (io!).
  • Aiuta la vecchina a compilare quel modulo alle poste.
Un modo per essere "felici" è partire dal meno per arrivare al più - quella che si potrebbe chiamare la legge del crescendo. Facciamo qualche esempio concreto: quando si va a visitare una città, iniziare vedendo le cose meno belle per arrivare alle più spettacolari; in un museo, iniziare dai pezzi meno noti e chiudere con i capolavori; in cucina, mangiare per primo quello che piace di meno e chiudere con il piatto preferito, etc. Il piacere crescerà tanto da arrivare ad essere felicità. 
Nella vita il trucco è non dare (ai figli ad esempio) e a sè stessi tutto subito, ma lasciare nascere e vivere un desiderio prima di soddisfarlo. Quando si ottiene ciò che si è tanto desiderato ci si rende così conto del suo valore e della sua importanza e l'averlo ottenuto sarà una conquista che genera soddisfazione e felicità. 
Uno dei motivi alla base della infelicità infatti è il dare tutto per scontato e non valorizzare ciò che abbiamo intorno:  desiderare, aspirare e poi ottenere genera una sensazione di riempimento e felicità. 
Un altro metodo utile per trovare la felicità è non rincorrere le cose - ho un paio di scarpe, ne voglio un altro e poi un altro e poi un altro, ho una casa, ne voglio una più grande e più bella, la ottengo ma non sono contento perchè ne voglio subito un'altra ancora più grande e più bella, e così via - ma imparare a fermarsi e godere di ciò che si ha sottomano.

Affronta qualcosa che ti spaventa


Ti riesce difficile pensare che dover fare qualcosa che ti spaventa possa renderti felice? beh.. potresti sorprenderti.

  • Fai una lista ordinata delle 5 cose che ti spaventano maggiormente, partendo dalla piùterrificante.
  • Prendi l’ultima cosa che hai scritto ed immagina un gesto, anche piccolissimo, che puoi compiere per affrontare questa paura (hai paura di volare? allora limitati a prendere il bus per l’aeroporto).
  • Poniti come obiettivo quello di compiere questo piccolo gesto entro i prossimi 3 giorni. Mi raccomando è importante non procrastinare!





Nessun commento:

Posta un commento