martedì 12 giugno 2012

CORSI DI COMUNICAZIONE a TORINO




CORSI DI COMUNICAZIONE  a TORINO 
(sono disponibili anche corsi di comunicazione a Genova)
La  comunicazione, intesa in senso olistico, comprendente anche la comunicazione non verbale e quella simbolica, questo tipo di comunicazione viene definito COMUNICAZIONE EMOTIVA.
Un assioma fondamentale della comunicazione elaborato da Waztlavich della famosa scuola Californiana di PALO ALTO afferma che NON SI Può NON COMUNICARE (anche
chi volontariamente sceglie di non comunicare.. sta comunicando.. comunica di non volere
comunicare), per cui diventa di vitale importanza imparare a FARLO BENE per la nostra
vita relazionale, e quindi per il nostro BENESSERE dobbiamo imparare a COMUNICARE IN MODO EFFICACE, con gli altri, ma anche CON NOI STESSI.
Imparare a COMUNICARE con LE EMOZIONI migliora ENORMEMENTE la probabilità di ENTRARE DENTRO, in sintonia profonda con il nostro interlocutore e MIGLIORARE le Relazioni nelle varie aree della nostra vita :famiglia di origine, famiglia acquisita, ma anche nelle nostre relazioni sentimentali e sessuali, nelle relazioni con gli
amici, in ambito lavorativo, in quell’area che viene detta immagine esterna del SE.
MA COSA VUOL DIRE COMUNICARE IN MODO EFFICACE?
VUOL DIRE TRASMETTERE UN MESSAGGIO IN MODO CHIARO DETTAGLIATO,
LOGICAMENTE COMPRENSIBILE?
Apparentemente sembrerebbe di si o almeno ci hanno insegnato questo.
In realtà NON E COSI’.


UNA COMUNICAZIONE SI DEFINISCE EFFICACE QUANDO L’INTERLOCUTORE METTE IN ATTO IL COMPORTAMENTO DA ME VOLUTO E IN CAMBIO NE HA UN APPAGAMENTO EMOTIVO.
Infatti l’essere umano non ha solo esigenze di appagamento logico, anzi direi che queste
esigenze sono quelle minoritarie, ma ha soprattutto esigenze di appagamento emotivo.
Infatti spesso a livello logico cerchiamo nelle relazioni tranquillità, benessere, stima e considerazione, queste cose non appagano però la fame della nostra parte emotiva..che vive e si nutre di tensione emotiva, e siccome questa parte non riconosce il bene dal male il piacere dalla sofferenza può succedere che allo scopo di procurarci tensioni emozionali ci tenga legati a situazioni logicamente sgradite.
E così può succedere che l’uomo maturo, affermato e di successo diventi succube di una ragazza capricciosa che lo prende in giro e magari va anche con altri uomini, oppure la
donna manager autorevole e severa perda la testa per un fallito, dai modi un pò trasgressivi che la sfrutta.
E queste persone si rendono conto che si tratta di un rapporto in cui vengono utilizzate,
ma nonostante questo non riescono a venirne fuori.
Per quale motivo succede questo?
Per il semplice fatto che queste relazioni danno, comunque un appagamento emotivo.




Tutto questo per dire che se non imparo a comunicare a livello emotivo ma metto in atto
solo una comunicazione informativa (utile solo in certi ambiti), non riuscirò ad ottenere i risultati voluti.
Dobbiamo seminare quando è la stagione giusta! Ma non sempre è la stagione giusta quindi dobbiamo imparare delle tecniche che ci permettano di sparare alle nuvole e
di far piovere non quando pioverebbero loro ma quando serve a noi.
Queste tecniche comunicative servono ogni volta che incontriamo qualcuno che ci interessa per preparare la stagione, il terreno,per concimare, per innaffiare.
Queste tecniche di comunicazione efficace sono suddivise in due grandi gruppi, da un lato risono quelle derivate dalla PNL e dall’altro quelle derivate dalla Comunicazione Analogica.
Le prime servono a creare una sorta di identificazione con l’interlocutore cioè l’interlocutore ci vede molto simili a lui, quasi fossimo il suo alter ego..l’altro me stesso, e
possiamo dire di no a tutti, non certo a noi stessi.
Le seconde servono a creare quello stato emotivo subliminale cioè al di sotto della soglia di coscienza in modo da by passare le difese razionali Le tecniche mediate dalla Comunicazione Analogica Subliminale ci permettono anche di
capire se la parte emotiva del nostro interlocutore è coinvolta positivamente o se ci sta rifiutando.


Per info: centrostudicomunicazione@yahoo.it





Nessun commento:

Posta un commento