venerdì 21 settembre 2012

Sedurre un artista


Sedurre un artista, cioè una persona che ha la passione per le arti e la propensione ad uno stile di vita fuori del comune. può essere facile se gli si fanno vivere emozioni forti, fuori del comune.
“l’artista” vuole  vivere momento dopo momento un’emozione diversa (piacevole ovviamente)?
“l’artista”.
Vuole essere sempre in movimento e fa tante cose. Superficialmente sembrerebbe un Tre ma la differenza consiste che tende a non finire quello che ha iniziato in quanto può essere preso da altro. Vuole il divertimento e la spensieratezza. E vuole un’esperienza diversa al giorno. Ha avuto un’infanzia di dolore perché gli hanno fatto credere che nel mondo c’è scarsità e quindi vuole l’abbondanza. La sua storia personale è incentrata sul fatto che ha vissuto in un piccolo Eden felice e che in seguito gli è stato negato. La sua dinamica sarà quella di ricostruirlo. Per avere ben in mente questo tipo di personalità immaginate una persona che è stata tenuta a digiuno per diversi giorni e che poi viene messo davanti a una tavola imbandita di ogni ben di Dio: si ingozzerà senza ritegno di tutto quello che vi è sopra.  “l’artista”.  cerca di godere di tutti i piaceri che la tavola imbandita della vita offre. Infatti una caratteristica dell’Artista è la ghiottoneria, anche se tendenzialmente tenderanno a non avere ricordi spiacevoli dell’infanzia anzi, conservano ricordi piacevoli e positivi non nutIl suo volere essere sempre in movimento è dettato da una paura di fondo che è il rimanere bloccato; questa rappresenta la sua debolezza, in quanto l’inattività può portarlo a prendere contatto con il centro di se stesso che tenta di rifuggire ad ogni costo perché ha paura della sofferenza.
L’Artista, quando affronta la giornata, ha una lista di cose interessanti da fare. Tende verso la pianificazione ed convinto ogni giornata è piena di possibilità. In genere sono antiautoritari e non amano farsi carico delle responsabilità altrui ma, adottano un comportamento diplomatico e non oppositivo. Infatti preferiscono muoversi in tutti quegli ambienti dove non esistono gerarchie psicologiche. Tendenzialmente gli artisti sembrano comportarsi in maniera superficiale in quanto amano sperimentare tutto quello che incontrano senza andare troppo in profondità. Infatti non appena hanno sperimentato una situazione, subito passano ad un’altra completamente nuova, senza mai fermarsi. Questo avviene in quanto hanno paura della sofferenza che potrebbe derivare da un analisi troppo profonda delle cose. Ad esempio, una volta ho incontrato una donna artista  che discutendo riguardo la meditazione mi ha detto: “Se stai bene, cosa ti importa di scoprire cosa c’è nell’inconscio? Sono sofferenze inutili!”.
L’Artista ha una gran voglia di divertirsi in quanto cerca di ricostruire l’Eden perduto nell’infanzia. È l’eterno bambino che vuole sempre essere spensierato. Quando nella sua vita capitano eventi negativi, riesce a spostare la sua attenzione sulla spensieratezza, risultando agli altri superficiale. Questo non significa che non riesce ad andare in profondità, ma quelle volte che lo fa’ cerca di non farlo trasparire.
Nel rapporto di coppia è l’animatore della situazione, in grado di risollevare il morale del partner. Ma, essendo “libertà” la sua parola chiave, nel momento in cui avverte che l’altro cerca di tagliarli le ali per bloccarlo in un rapporto, farà di tutto per troncare la relazione. Questo avviene anche nel caso in cui l’Artista è innamorato: la paura del blocco è troppo forte.

Nessun commento:

Posta un commento