domenica 28 ottobre 2012

CORSO su AMORE , SEDUZIONE e Persuasione Torino Mercoledì 7 NOVEMBRE


Invito al CORSO DI AMORE E SEDUZIONE e Persuasione di TORINO

(secondo il metodo dell'Ingegneria della Seduzione per raggiungere il successo in ambito sentimentale e lavorativo)



Conduttore:
Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)




SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP


DATA : Mercoledi' 7 NOVEMBRE 2012 ore 21

COSTO: 20 e
PRENOTAZIONE VIA MAIL A :
centrostudicomunicazione@yahoo.it



PROGRAMMA DEL SEMINARIO


TIPOLOGIE COMPORTAMENTALI


Le chiavi di accesso comportamentali: come decodificare in tempo reale le esigenze comportamentali: come mi devo comportare per coinvolgere

Tipologia comportamentale
Come abbattere la conflittualità ed il rancore

Coinvolgere gli altri in qualunque circostanza anche in quelle con ostacoli e vincoli

SEDUZIONE ANALOGICA


Come adeguare la strategia comunicazionale alle necessità analogiche dell’interlocutore per ottenere consenso

Gestione del rifiuto Come non abbattersi di fronte ad un rifiuto.


Nella vita non esistono fallimenti, ogni situazione ti fornisce una valida esperienza su cui basare l'azione successiva.


CAPIRE LA MENZOGNA

Imparare a decodificare in tempo reale micro segnali analogici ed emozionale della menzogna e come gestirli per capire le reali intenzioni dell'interlocutore.


COME TRATTARE PERSONE DIFFICILI ED OSTILI PER COINVOLGERLE


RAPPORTO DI SINTONIA:

. Entrare in sintonia istantanea con chiunque in qualsiasi contesto

· Come ricalcare le persone nella comunicazione, nella cultura e nelle emozioni.

-Mirroring verbale e non verbale

-Scoperta ed utilizzo dei canali comunicativi

· Come capire gli altri e farti capire in ogni discorso che sia interessante.

-Elicitazione ed utilizzo di valori e credenze

· Come convincere delle tue idee attraverso tecniche avanzate di ricalco.

-Elicitazione ed utilizzo delle strategie decisionali e d’innamoramento

-I Metaprogrammi

COSTRUZIONE DELL’IMMAGINE DEL SE:
Siamo ciò che pensiamo :

. Atteggiamenti seducenti e vincenti nelle relazioni interpersonali

· Come utilizzare l’immaginazione per un’immagine positiva e seducente · Come utilizzare la fisiologia del corpo: diventare attraenti superando la timidezza e l’insicurezza ed eliminando rigidità e contrazioni

· Presa di coscienza dei punti di forza e di debolezza della propria fisicità

· Imparare a valorizzare i punti di forza ed a migliorare la propria immagine

Vi verranno insegnate tecniche innovative ed estremamente efficaci che vi permetteranno di superare molte difficoltà della vita, come relazionarsi in modo coinvolgente con l’altro sesso, coinvolgere emotivamente il potenziale partner o il partner attuale, relazionarsi efficacemente con superiori, collaboratori e colleghi, superare un esame o riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro



L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permettereranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.

venerdì 26 ottobre 2012

Decisione e successo personale



La decisione è il primo step per raggiungere la motivazione e per raggiungere il successo personale.
Il nostro potere decisionale è ciò che sta alla base delle nostre azioni e pertabto del nostro successo.
Fasi del PROCESSO DECISIONALE
1.accettazione del prezzo da pagare per ottenere determinati risultati.
2.valutazione del prezzo da pagare per non aver deciso di agire
3.azione come capacità di definire obiettivi immediatamente operativi
Decisione = accettazione del prezzo da pagare Da una decisione parte l'azione Con l'azione si raggiunge l'obiettivo ... ma niente ha inizio se non si vuole pagare il prezzo!!!
COME RAGGIUNGERE UNA DECISIONE DEFINITIVA
1.Capire il motivo per cui dovreste decidere
2.Valutare i benefici
3.Analizzare il prezzo da pagare
4.Analizzare il prezzo della mancata decisione
5.Confrontare prezzo/benefici
6.Decidere
Gli elementi che ostacolano decisioni vincenti sono:
La DISTORSIONE o DEFORMAZIONE è un meccanismo trasformazionale attraverso il quale i rapporti che intercorrono tra le parti sono rappresentati in modo diverso dai rapporti che si presume debbano rappresentare.
"E' un processo di modellamento che ci permette di apportare dei mutamenti alla nostra esperienza dei dati dei sensi. Per esempio possiamo immaginare con la nostra fantasia una mucca verde, anche se non ne abbiamo mai avuto esperienza con i sensi. Possiamo distorcere la nostra esperienza e progettare il futuro immaginando che si tratti del presente. questo processo di modellamento può essere un vantaggio o un inconveniente: dipende dall'uso che se ne fa

Gli esseri umani non operano direttamente sul mondo che vanno sperimentando ma attraverso le trasformazioni sensoriali che di esso acquisiscono. Dunque la "verità" , piuttosto che un criterio di misura assoluto della realtà può essere considerata la metafora che assurge a "spiegazione di un evento" in un dato spazio-tempo.

I modelli del mondo sono diversi dalla realtà a causa dei VINCOLI NEUROLOGICI e dei VINCOLI SOCIALI.
Le mappe degli individui sono diverse le une dalle altre a causa dei VINCOLI INDIVIDUALI.
"Non vi sono due esseri umani che abbiano le stesse esperienze. Il modello che ci creiamo per dirigerci nel mondo si fonda in parte sulle nostre esperienze. Quindi ciascuno di noi si può creare un diverso modello del mondo che condividiamo e giungere così a vivere in una realtà alquanto diversa,
Il processo decisionale può essere mediato dal linguaggio.
Come esseri umani, noi ci serviamo del linguaggio in due modi. 1) Lo usiamo innanzitutto per rappresentare la nostra esperienza: chiamiamo questa attività ragionare, pensare, fantasticare, raccontare. Quando usiamo il linguaggio come sitema di rappresentazione creiamo un modello della nostra esperienza. Tale modello si basa sulle nostre percezioni del mondo. Le nostre percezioni sono anche determinate dal nostro modello o rappresentazione .
Siccome usiamo il linguaggio come sistema rappresentazionale, le nostre rappresentazioni linguistiche sono soggette ai tre universali del modellamento umano: la generalizzazione, la cancellazione e la distorsione. 2) In secondo luogo, ci serviamo del linguaggio per comunicarci a vicenda il nostro modello o rappresentazione del mondo. Quando usiamo il linguaggio per comunicare lo chiamiamo parlare, discutere, scrivere, tenere lezione, cantare. Usando il linguaggio per la comunicazione presentiamo agli altri il nostro modello e lo presentiamo anche a noi stessi, determinando quali decisioni prenderemo-



martedì 23 ottobre 2012

La seduzione della comunicazione



La seduzione della comunicazione riguarda la capacità di usare al meglio la comunicazione per entrare in sintonia con gli interlocutori.
Esistono metodi specifici, ad esempio tecniche di seduzione per donne.
Gran parte della vita degli individui è impegnata nella gestione di rapporti, affettivi o professionali che siano e sappiamo dall'esperienza quanto la qualità delle nostre relazioni possa renderci la vita meravigliosa oppure un inferno. Nonostante gli sforzi e le migliori intenzioni, però, non sempre i nostri rapporti riescono come vorremmo.
Il concetto di comunicazione come “messa in comune” è sottolineato dagli
aspetti relativi alla costruzione sociale della realtà che gli attori contribuiscono
a creare e le relative competenze necessarie in tale lavoro di espressione da
un lato e di ricostruzione della realtà dall’altro.


Gli assiomi della pragmatica della comunicazione sono:
1) non si può non comunicare: quando due persone si trovano in un’unità
spazio-temporale fanno autenticamente parte di un processo di
comunicazione;
2) ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto ed uno di relazione:
quando due persone comunicano tra loro si scambiano un certo contenuto e
contemporaneamente inviano dei messaggi che implicitamente tendono a
qualificare la relazione in corso;
3) la comunicazione è un processo circolare: ogni sequenza di
comunicazione è causa del fenomeno che segue ed effetto di quello che lo
ha preceduto;
4) la comunicazione è verbale e analogica: gli esseri umani comunicano non
solo con le parole, con il linguaggio verbale - altrimenti detto digitale perché
composto da segnali discreti rappresentati dalle lettere dell’alfabeto -, ma
anche con il corpo e con la voce - altrimenti detto linguaggio analogico -
perché offre una rappresentazione analogica, continua di ciò che si intende
comunicare;
5) gli scambi di comunicazione sono simmetrici o complementari: gli scambi
di comunicazione sono simmetrici o complementari, a seconda che siano
basati sull’uguaglianza o sulla differenza; nella relazioni simmetriche la
relazione tra i comunicanti è equilibrata mentre in quella complementare uno
dei due o più attori assume una posizione superiore, one up, e invita l’altro, o
gli altri, ad adottare la posizione complementare o corrispondente inferiore,
one down.


La comunicazione ha molteplici funzioni.
Nella comunicazione , a seconda che sia più importante uno o un altro componente avremo impieghi diversi dei linguaggi, cioè funzioni diverse. "Per funzioni del linguaggio si intendono i vari fini che si assegnano ai messaggi visivi quando vengono prodotti".Secondo il modello di Jakobson tutti e sei gli elementi dello schema della comunicazione possono diventare il centro di un atto di comunicazione. In questo modo le funzioni comunicative diventano sei:
1. espressiva o emotiva: quando il fuoco è stato messo sull'emittente;
2. informativa o referenziale: quando il fuoco è stato centrato sul contesto;
3. esortativa o conativa: quando l'atto di comunicazione è stato centrato sul destinatario;
4. metalinguistica: quando l'oggetto del discorso è il codice;
5. fatica o contatto: si ha quando il messaggio è usato per stabilire il contatto fra l'emittente e il destinatario e il fuoco è stato messo sul canale di trasmissione;
6. estetica o poetica: si ha quando l'attenzione è incentrata sul messaggio stesso, nella sua forma.

È, innanzitutto, un’attività sociale che avviene all’interno di un gruppo o tra due persone, in altri casi si parla di monologo interiore. La comunicazione è partecipazione in quanto sottende l’accordo su significati condivisi e negoziati all’interno di un gruppo o comunità, pertanto ha una matrice culturale e una natura convenzionale. Possiamo poi asserire che è un’attività cognitiva, perché c’è una stretta interdipendenza tra il pensiero e la comunicazione stessa. La comunicazione, infine, è connessa all’azione, poiché chi comunica ha uno scopo e agisce per arrivare al proprio obiettivo.
Si possono individuare ed apprezzare tutte queste sfumature della comunicazione, ma è nella relazione vis à vis in cui maggiormente si realizzano tutte le potenzialità e la ricchezza comunicativa: in questa occasione avviene un passaggio di informazione (da-a) ma, soprattutto, avviene un’inferenza tra coloro che comunicano, poiché vengono offerti e contemporaneamente accolti gli indizi riguardanti ciò che non è esclusivamente informazione.

Le abilità non verbali
Le abilità non verbali hanno una grande rilevanza, infatti si manifestano come segni autonomi di comunicazione e fungono da supporto all’espressione verbale di cui sono un complemento. La prima risposta ad una situazione imbarazzante è, generalmente, non verbale: comuni sono il tremore della voce, l’agitazione disordinata delle mani e dei piedi, l’incapacità di espressione verbale ed alcune componenti di natura neurovegetativa quali il rossore e il pallore.
Queste abilità sono:
l’osservazione: non siamo soltanto osservati, ma siamo anche osservatori, protagonisti di ciò che accade intorno a noi;
il contatto visivo, ovvero gli sguardi reciproci che due persone si scambiano durante un’interazione; l’importanza di questa abilità basilare è legata al suo essere un doppio canale nella comunicazione; con lo sguardo si esprimono sentimenti ed emozioni, con lo sguardo si colgono i sentimenti e le emozioni degli altri. Lo scambio di queste informazioni è un imprescindibile strumento per programmare ed aggiustare in ogni momento il modo di comunicare;
la mimica facciale: comprende ogni variazione mimica, coerente con i sentimenti e le emozioni che si vogliono esprimere. Tecnicamente si manifesta con movimenti delle parti del viso: l’alzare o abbassare un sopracciglio, la contrazione delle pupille, il movimento delle guance, il piegarsi delle labbra;
la postura: la posizione del corpo esprime ciò che il linguaggio verbale non dice o dice solo in parte; l’individuo parla spesso assumendo una postura non coerente con le parole che comunica. Se il corpo non esprime partecipazione difficilmente si potrà far recepire al nostro emittente la nostra simpatia, inoltre una postura rigida può influenzare o essere influenzata dal contenuto della comunicazione;
lo spazio corporeo, ossia l’ambito spaziale dentro cui l’individuo si muove, interagendo. Costituiscono lo spazio corporeo sia la discrepanza che un corpo ha dall’altro sia l’orientamento che il corpo assume: l’uno e l’altro di questi elementi sono influenzati da condizionamenti sociali e culturali;
il contatto corporeo: nella comunicazione e nella relazione con gli altri, la persona si manifesta entrando in contatto, anche corporeo, per esprimere una varietà di sentimenti ed emozioni: stringe la mano, abbraccia, pone la mano su una spalla, accarezza. La stretta di mano, per esempio, può essere troppo molle o sfuggente, a punta di dita, con le dita rivolte verso il basso, troppo vigorosa, stritolante o prolungata oltre il sopportabile, come una prova di forza.
La voce
La voce è una sostanza fonica, composta da una serie di fenomeni e processi vocali.
È necessario analizzarla perché, nonostante sia il veicolo della comunicazione verbale (quindi del “ cosa si dice”), le sue varianti ed espressioni producono effetti sulle modalità di comunicazione e su ciò che va oltre l’informazione, quindi sul “ come si dice” (le varianti possono nascere nel modulare la voce, nell’accentuare sillabe, nell’intensità, nel tono, nelle vibrazioni e tutto ciò produce degli effetti nella relazione).
La voce è utilizzata nei riflessi (lo starnuto, la tosse ecc.), nei caratterizzatori vocali (il riso, il pianto ecc.) e nelle vocalizzazioni (le “pause piene”). Vi sono poi le caratteristiche extra-linguistiche, caratteristiche anatomiche permanenti ed esclusive dell’individuo, organiche e fonetiche.
Sono da tenere in particolare considerazione, le caratteristiche paralinguistiche, cioè l’insieme delle proprietà acustiche transitorie che accompagnano la pronuncia di un enunciato e che possono variare da situazione a situazione.
Queste ultime caratteristiche sono determinate da:
* il tono, cioè frequenza fondamentale della voce, generata dalla tensione delle corde vocali;
* l’intensità, ossia il volume della voce e varia da un volume debole a uno molto forte;
* il tempo, che determina la successione dell’eloquio e delle pause; comprende la durata (tempo necessario per pronunciare un enunciato, comprese le pause), la velocità di eloquio (numero di sillabe al secondo comprese le pause), la velocità di articolazione (numero di sillabe al secondo escluse le pause), la pausa (sospensione del parlato: pause piene, cioè uso di vocalizzazioni e pause vuote, cioè periodi di silenzio).

In campo educativo perché il processo comunicativo (comunicazione didattica) sia efficace è necessario che siano verificate alcune condizioni particolari. Allo scopo di limitare il più possibile gli effetti negativi degli ostacoli della comunicazione l'emittente (il docente) deve codificare il suo messaggio in modo tale che risulti adeguato alle caratteristiche del destinatario (l'allievo). Deve cioè utilizzare un codice che sia noto all'allievo, deve organizzare il messaggio secondo uno schema logico e mentale a lui accessibile, deve selezionare un mezzo di comunicazione (o un sistema di mezzi) che faciliti e potenzi la comprensione del messaggio (per esempio, uso di mezzi audiovisivi). Per far questo il docente deve acquisire preliminarmente tutte le informazioni possibili riguardanti le caratteristiche dell'allievo (per esempio, il suo livello di padronanza degli strumenti culturali di base) e la natura del contesto nel quale si svolge il processo comunicativo (per esempio, un'aula calda e rumorosa). Egli inoltre deve incoraggiare la retroazione da parte dell'allievo, per assicurarsi che il messaggio sia stato ricevuto e compreso, e deve stimolare in modo sistematico una comunicazione a due vie, nella quale l'allievo si ponga nel processo comunicativo come attore protagonista.
Per dare una soluzione efficace a questi problemi comunicativi la didattica ha sviluppato metodi e tecniche specifici (per esempio, le tecniche di lezione, i supporti audiovisivi ecc.). 
Il processo comunicativo interessa l'intero processo formativo, essendo questo basato essenzialmente sulla trasmissione di conoscenze, sulla condivisione e sulla produzione di significati, sul trattamento dell'informazione in genere. La presa di decisione, che è alla base sia dell'azione dell'insegnante sia di quella dell'allievo, ha bisogno di un continuo e sistematico flusso di informazioni e, quindi, di un sistema efficace di comunicazione.



lunedì 22 ottobre 2012

La via dell'amore



La via dell'amore dovrebbe essere una costante nelle relazioni sentimentali ,invece purtroppo e' molto infrequente.
Spesso infatti molte relazioni sono tenute in piedi da turbamenti che nulla hanno a che fare con l'amore.
Devi prepararti a seguire la via dell'amore

Come prepararti ad incontrare l'amore ad essere innamorati?
Devi ristrutturare la matrice affettiva e renderti libero o libera di vivere l'amore e di essere felice come meriti!


Il sogno di tutti gli innamorati è che il loro amore sia "per sempre". Purtroppo la tendenza a fissare e consolidare automaticamente il legame d' amore in forme più "strutturate", come fidanzamento, convivenza o matrimonio, per il timore di perdere l'altro, può indurre a proiettarsi sistematicamente nel futuro. Il rischio? Che le aspettative e gli obiettivi futuri offuschino i desideri attuali nostri e del partner. 


La sfida che bisogna affrontare quando si vive un rapporto di coppia è superare iconflitti, fondendo le differenze fino a formare un’alleanza che funzioni. In ogni ambito che ci vede su posizioni differenti c’è un forte potenziale di conflitto oppure di crescita. In parole povere, ogni differenza è un’opportunità per rafforzare la capacità di instaurarerapporti armoniosi tramite soluzioni che soddisfino entrambi

lunedì 15 ottobre 2012

CORSO DI SEDUZIONE e coinvolgimento Affettivo . Torino 24 OTTOBRE




Invito al CORSO DI SEDUZIONE e coinvolgimento Affettivo


(secondo il metodo dell'Ingegneria della Seduzione per raggiungere il successo in ambito sentimentale e lavorativo)


Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione Autore del best seller INGEGNERIA DELLA SEDUZIONE-ed. Anteprima -Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)

SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP


DATA : Mercoledi' 24 Ottobre 2012 ore 21

COSTO: 20 e 

PRENOTAZIONE VIA MAIL A 


centrostudicomunicazione@yahoo.it


Argomenti del modulo:


GESTIONE DI DESIDERIO/POSSESSO


E' importante capire quanto e come sono le esigenze emotive di desiderio e possesso perché ci permette di dosare in modo appropriato quanto dobbiamo dire o dare e se dobbiamo porre vincoli ed ostacoli ed in quale misura per produrre desiderio ed attrazione


Ci sono persone che tendono a desiderare  in quanto ha un vincolo al possesso che gli impedisce di possedere  ciò che vogliono e li costringe a vivere un continuo stato di desiderio.


Al contrario, ci sono persone che hanno l'esigenza emotiva di possedere rapidamente in quanto hanno un vincolo al desiderio che gli impedisce di desiderare .


COSTRUZIONE DELL’IMMAGINE DEL SE: 


Siamo ciò che pensiamo :


. Atteggiamenti seducenti e vincenti nelle relazioni interpersonali


· Come utilizzare l’immaginazione per un’immagine positiva e seducente · Come utilizzare la fisiologia del corpo: diventare attraenti superando la timidezza e l’insicurezza ed eliminando rigidità e contrazioni 


· Presa di coscienza dei punti di forza e di debolezza della propria fisicità


· Imparare a valorizzare i punti di forza ed a migliorare la propria immagine 


GESTIONE EMOTIVA DEL RAPPORTO RELAZIONALE

Imparare a gestire emotivamente ogni fase del processo di innamoramento Ti permetterà da un lato di raggiungere i tuoi obiettivi sentimentali, dall'altro di mantenere viva nel tempo la passione evitando che la relazione scada nella noia e nell'abitudine


Vi verranno insegnate tecniche innovative ed estremamente efficaci che vi permetteranno di superare molte difficoltà della vita, come relazionarsi in modo coinvolgente con l’altro sesso, coinvolgere emotivamente il potenziale partner o il partner attuale, relazionarsi efficacemente con superiori, collaboratori e colleghi, superare un esame o riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro




L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permettereranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.

CORSO DI SEDUZIONE e Coinvolgimento Affettivo . Genova 23 Ottobre




Invito al CORSO DI SEDUZIONE e Coinvolgimento Affettivo

(secondo il metodo dell'Ingegneria della Seduzione per raggiungere il successo in ambito sentimentale , lavorativo, sociale)

Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)

Con la collaborazione di : Denise DEMURTAS counsellor nella relazione d'aiuto

SEDE: Genova
            Via della Consolazione 1/3r

DATA : Martedì 23 OTTOBRE  ore 21 

COSTO: 20 e 

PRENOTAZIONE VIA MAIL A : centrostudicomunicazione@yahoo.it

INFORMAZIONI:
DOTT. MASSIMO TARAMASCO
TEL.:             333 1511703            333 1511703            
MAIL: centrostudicomunicazione@yahoo.it
SITO: http://seduzionetecniche.blogspot.com
POSSIBILITA' ANCHE DI CONSULTI TELEFONICI E TRAMITE E MAIL CON INVIO DI file ed MP3
PROGRAMMA del modulo : 


 LA COMUNICAZIONE ICONICO - SIMBOLICA e SEDUZIONE Analogica Subliminale

Segnali iconici:

Cogliere da microsegnali SIMBOLICI le esigenze emotive dell'interlocutore ed utlizzarli comunicando direttamente su un piano non verbale

  • I Punti Distonici: operare per distonia, contrapposizione e antitesi
  • La natura di relazione:simmetrica o complementare
  • Le fasi della relazione: empatia,simpatia,affinità elettive,simbiosi
  • Le fasi interattive nella relazione intesa, servizio,negoziazione,verifica
· Atti comunicativi coinvolgenti 
utilizzo consapevole della prossemica, cinesica, paralinguistica, digitale per creare empatia,
abbattere le distanze ed entrare in intimità.

  • La Comunicazione non verbale a lettura analogica
  • I quattro canali della comunicazione non verbale, prossemica, cinesica, paralinguistica, digitale
  • Gratificazioni e Penalizzazioni: chi penalizza sarà gratificato chi gratifica sarà penalizzato
  • Laboratorio esperienziale

Dinamiche subliminali SIMBOLICHE che governano seduzione ed innamoramento.

  • La Comunicazione simbolica 
  • Come ottenere assenso , consenso e aumentare il proprio carisma
  • I Dinamismi relazionali nelle tappe evolutive analogiche

SEDUZIONE Analogica Subliminale


 Gestire le varie fasi della RELAZIONE e della in modo da innescare dinamiche sociali che porteranno all'innamoramento o al ri-innamoramento del nostro interlocutore.



  • il Sistema Energetico: il potere del gesto nell aseduzione
  • il Sistema Simbolico: il potere del segno nellaseduzione
  • il Sistema Analogico: il potere del comportamento nella seduzione

  • Questo Modulo ti permetterà di :


    • Acquisire l'abilità di entrare in profondo contatto empatico con qualunque interlocutore, in qualunque contesto (famiglia di origine, famiglia acquisita, rapporti sentimentali, lavoro, relazioni sociali) e far si che le TUE esigenze diventino le SUE.
    • Coinvolgere la donna o l'uomo dei tuoi sogni


    • Affrontare gli altri, rompere il ghiaccio, abbattere le difese


    • Diventare un riferimento positivo


    • Acquisire valore sociale


    Vi verranno insegnate tecniche innovative ed estremamente efficaci che vi permetteranno di superare molte difficoltà della vita, come relazionarsi in modo coinvolgente con l’altro sesso, coinvolgere emotivamente il potenziale partner o il partner attuale, relazionarsi efficacemente con superiori, collaboratori e colleghi, superare un esame o riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro


    Il seminario la possibilità di capire gli intimi meccanismi della mente umana trovando le corrette chiavi di accesso per favorire gli approcci e la comunicazione interattiva.

    La Seduzione EMOZIONALE SIMBOLICA fornisce gli strumenti cognitivi e pragmatici per poter ottenere miglioramenti considerevoli nella comunicazione con l'oggetto del nostro desiderio, tramite la comprensione delle sue esigenze emotive.




    L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permettereranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.

    venerdì 12 ottobre 2012

    L'inconscio per Milton Erickson




    L’inconscio è inteso da Erickson in senso creativo, non solo un serbatoio secondo una concezione più Freudiana  ma una fucina con una sua intelligenza, in grado di elaborare il materiale secondo regole emotive ed analogiche e attraverso i simboli:

    "Associa immagini, sensazioni, idee e simboli secondo rapporti di analogia e somiglianza che hanno fra loro, operando in un presente permanente. Queste catene di associazioni si spezzano e si intersecano, si allacciano e si sciolgono in una complessità che sfida qualsiasi analisi razionale.

    È questo il motivo per cui Erickson considerò l’analisi freudiana dell’inconscio un’impresa prometeica, irrealistica e inefficace. La complessità dell’inconscio e la povertà dei mezzi del conscio sono tali che è meglio lasciare che sia l’inconscio a disfare ciò che ha fatto.


    Erickson riprende antiche procedure di guarigione come l’uso delle metafore "Esse aiutano a indurre uno stato ipnotico e a curare il malato. Se, sentendo una storia, il paziente manifesta improvvisamente i segni di una trance, significa che il terapeuta ha raggiunto il cuore del problema.

    La storia, per essere ipnotica, deve avere rapporti metaforici con il problema in questione, ma soprattutto non deve avere con quello un rapporto razionale evidente, altrimenti la mente conscia se ne approprierebbe per dissertare.

    Le metafore consentono di aggirare le resistenze che il paziente oppone al cambiamento: sono un modo indiretto di suggerire delle piste di soluzione all’inconscio



    La realizzazione personale, proviene dall'interno, quindi coloro che hanno soprattutto una referenza esterna , dovrebbero impegnarsi a creare un' equilibrio che rafforzerà sempre di più il proprio sentire interiore e il proprio potere personale.
    Per operare su noi stessi ed ottenere risultati sempre più marcati nei settori di nostro interesse o superare i nostri limiti o credenze dobbiamo comunicare con il nostro inconscio, entrare in contatto con lui , visualizzare le situazioni desiderate e infondere emozioni più costruttive a queste situazioni; dopo varie ripetizioni ci accorgeremo che ciò su cui abbiamo portato intensamente l'attenzione diventerà parte del nostro vivere quotidiano.

    È solo col modello di Milton-Erickson che l’ipnosi diventa uno strumento, e non la cura, per accedere a uno stato alterato di coscienza in cui si ha la possibilità di accedere a delle risorse di cui non ci si ricorda di disporre.
    Molti disagi provengono dal fatto che l’inconscio contiene queste risorse, ma la persona non è consapevole di questo fatto, deve semplicemente ricordare, accedendo in qualche modo al suo inconscio. Solo così potrà realizzarsi pienamente e godere della sua vita.
    Nel modello neo-ericksoniano lo stato di trance ipnotica “agevola” l’accesso all’inconscio. Che cos’è la trance ipnotica? È semplicemente uno stato alterato di coscienza in cui l’attenzione della persona sotto ipnosi vede spostare la propria attenzione dall’ambiente esterno all’interno della propria mente, arrivando al distacco con la realtà materiale, di cui molto spesso si percepiscono soprattutto i limiti. Qualcosa di molto simile alla trance sotto ipnosi è lo stato di dormiveglia. La mente umana è capace spontaneamente di entrare in trance, come per il già citato stato di dormiveglia, la capacità di concentrarsi nello studio, ascoltando una melodia, un brano musicale, leggendo un libro, lasciandosi trasportare dalla visione di un film … Questi sono tutti stati in cui l’attività cerebrale si sposta dall’emisfero sinistro, sede dei processi razionali, a quello destro, sede della fantasia e delle capacità creative. Non a caso in stato di trance avviene un susseguirsi di immagini e sensazioni.
    In questo stato alterato di coscienza avvengono dei temporanei cambiamenti fisiologici e biochimici: l’abbassamento del battito cardiaco, il ritmo respiratorio più regolare, attività di specifiche onde cerebrali, un generale stato di benessere.



    lunedì 8 ottobre 2012

    Invito al CORSO DI SEDUZIONE e Coinvolgimento Affettivo-Genova Martedì 16 OTTOBRE ore 21




    Invito al CORSO DI SEDUZIONE e Coinvolgimento Affettivo

    (secondo il metodo dell'Ingegneria della Seduzione per raggiungere il successo in ambito sentimentale , lavorativo, sociale)

    Conduttore: 

    Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)

    Con la collaborazione di : Denise DEMURTAS counsellor nella relazione d'aiuto

    SEDE: Genova
                Via della Consolazione 1/3r

    DATA : Martedì 16 OTTOBRE  ore 21 
    COSTO: 20 e 

    PRENOTAZIONE VIA MAIL A : centrostudicomunicazione@yahoo.it

    INFORMAZIONI:
    DOTT. MASSIMO TARAMASCO
    TEL.:             333 1511703            333 1511703            
    MAIL: centrostudicomunicazione@yahoo.it
    SITO: http://seduzionetecniche.blogspot.com
    POSSIBILITA' ANCHE DI CONSULTI TELEFONICI E TRAMITE E MAIL CON INVIO DI file ed MP3




    PROGRAMMA DEL MODULO


    Come acquisire Potenziale di seduzione

    La comunicazione Seduttiva Analogica Emozionale
    Sedurre, si sa, significa 'portare a sé' l'altro, affascinandolo irresistibilmente. 
    La seduzione ha sempre bisogno del confronto con l'altro, che deve essere continuamente conquistato: altrimenti è solo presunzione. 
    Seduttori sicuramente si nasce, ma lo si può anche diventare, imparando le strategie della “Comunicazione Analogica emozionale” per vivere 
    felicemente le relazioni sentimentali coinvolgendo profondamente le persone che ci interessano
    Attraverso la “comunicazione analogica non verbale” imparerai a conoscere e affrontare i tuoi limiti  per superarli con strumenti innovativi e pragmatici. 
    Un seminario teorico-pratico per conoscere la chiave di accesso alla nostra sfera emotiva e per capire come gestire e affrontare al meglio il mondo che ci circonda, migliorare le relazioni con il partner, i figli, i colleghi di lavoro 

    Autocontrollo emozionale

    Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.
    Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:
    1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)
    2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)
    3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico) 

    Comunicazione strategica e seduzione analogica in ambito sentimentale e lavorativo

    La capacità comunicativa gioca un ruolo fondamentale ormai in qualsiasi 
    professione e nella vita privata, tutti sanno esprimersi, ma sono pochi 
    quelli che riescono ad ottenere un consenso rapido nei rapporti relazionali della loro vita. 
    E’ necessario pertanto imparare strategie comunicative efficaci (tecniche 
    evolute di PNL, HDE, IE) per poter stabilire rapidamente un rapporto di 
    stima profonda e di forte coinvolgimento  in ambito sentimentale con la persona che desideriamo conquistare o riconquistare o in ambito lavorativo con clienti/collaboratori/pubblico/responsabili per poter diventare
     comunicatori di successo e sviluppare capacità persuasive.

    Linguaggi emotivi secondo l'ingegneria della seduzione 

      Distinguere questi linguaggi del corpo e comprenderne il significato all'interno di una conversazione 
    o di un'interazione  ci dà un enorme vantaggio sul piano interpersonale: possiamo scoprire quello
     che l'interlocutore non dice,  le cose che nasconde e,  talvolta, le emozioni e gli impulsi di cui non
     è ancora consapevole. 
    Il linguaggio del corpo, conosciuto e studiato sotto l'etichetta di "comunicazione non verbale" 
    ha un peso decisivo in tutti gli scambi comunicativi. 
    Si stima che il corpo sia determinante in almeno il 70% (fino al 90%) del messaggio trasmesso.
     Imparare a rendere coerente la comunicazione verbale e quella non verbale permette di essere più persuasivi
     e chiari migliorando così i rapporti interpersonali.

    Vi verranno insegnate tecniche innovative ed estremamente efficaci che vi permetteranno di superare 
    molte difficoltà della vita,
     come relazionarsi  con l’altro sesso,  superare un esame o riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro 



    L'ingegneria della seduzione (IDS) è la metodologia più moderna ed efficace che studia in modo preciso ed “ingegneristico” tutte le strategie e le tecniche di seduzione formalizzandole in modo chiaro e preciso in modo da renderle fruibili da tutti insegnando in modo pragmatico ed immediatamente applicabile metodologie che ci permettereranno di vivere bene e meglio la nostra vita di “relazioni sociali”.