domenica 4 novembre 2012

La comunità dei seduttori




La comunità dei seduttori è un gruppo, virtuale di maschi che hanno l'obiettivo di sedurre le donne, con fini prevalentemente sessuali.

Questa comunità nacque negli Stati Uniti, ed uno dei fondatori fu Mystery (seduttore ed illusionista Canadese, che insegna tecniche di seduzione).
Esiste un linguaggio decodificato, di cui si riportano alcuni acronimi.
PUA: pick-up artist (artista del rimorchio)
MPUA: master pick-up artist (un maestro tra gli artisti del rimorchio)
HB: hot babe (una bella donna, con giudizio oggettivo tra 7 e 9)
SHB: super hot babe (una “dea”, con giudizio oggettivo da 9 a 10)
Set: un gruppo di 2,3,4... donne (in gergo 2-set, 3-set...)
Mixed set (set misto): un gruppo misto di donne e uomini
AMOG: Alpha Male Of the Group/Alpha Male Other Guy (un uomo all'interno del
gruppo che è in grado e tenterà di competere con te)
Kino: tutte le azioni di tocco (mano sulla spalla, carezze...)
Opener: la prima cosa che si dice per entrare in conoscenza con il gruppo
Target: la ragazza nel set che t'interessa
Obstacle: le altre ragazze del set, che se non “disarmate” ti porteranno via il target
(es. “scusa ma noi dobbiamo andare a ballare, ciaooooo”)
Direct (metodo diretto): mostrare senza vergogna, con convinzione e dominanza il
proprio interesse subito
Indirect (metodo diretto): iniziare la conversazione facendo finta di non essere
interessati e mostrare il proprio interesse solo dopo che il gruppo ti ha accettato come
“figo” e la target mostra di essere interessata, dando degli IOI
IOI: indicators of interest (indicatori di interesse), sono tutte quelle azioni che una
donna mette in pratica - volontariamente o involontariamente – che vanno a mostrare
il suo interesse verso di te (es. ti tocca la mano)


Hoop theory fa riferimento all'espressione americana "Jump through hoops" (INTRADUCIBILE letteralmente in italiano mantenendo a pieno il significato originario), che indica il predisporre un compito da far svolgere a
qualcuno. Gli umani fanno spesso "saltare attraverso i cerchi" cani, tigri o leoni in senso letterale. Accade
anche spesso che le donne predispongano dei "cerchi" da far saltare agli uomini.
Quando applicare l'Hoop Theory?
Risposta:
Puoi utilizzare l'Hoop Theory quando una ragazza ti vuole sottomettere o farti supplicare. Ad esempio:
HB: Puoi tenermi il mio oggetto X?
PUA: E tu che fai in cambio? (imposta un "hoop", un cerchio da farle saltare)
HB: Oh beh, ti gratterò schiena (salta il cerchio))
PUA: Ok, dammi l'oggetto X.
Come vedi stai ottenendo qualcosa in cambio. Lei ha imparato. Anche se poi lei non ti grattera' la schiena, lei percepisce che non sei uno sfigato che supplica perche' hai impostato un "hoop" (un "cerchio") attraverso cui l'hai fatta saltare - si tratta essenzialmente di apportare benefici reciproci.
Di fatto, la state "educando". L'Hoop Theory implica una qualche forma di scambio reciproco inerente al
comportamento. Un atteggiamento, se ci pensate, OPPOSTO a quello di un needy che e' servizievole e si concede/svende con facilita'
Esempi
HB: come ti chiami?
PUA: indovina ;) (imposti un cerchio da far saltare)
HB: roberto :P? (salta )
PUA: tu come ti chiami?
HB: indovina (imposta un cerchio da far saltare)

Nessun commento:

Posta un commento