lunedì 31 dicembre 2012

Corso : Successo personale e gestione delle emozioni Torino Mercoledi' 20 FEBBRAIO 2013 ore 21




Corso : Successo personale e gestione delle emozioni
Torino Mercoledi' 20 FEBBRAIO 2013 ore 21 


Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)


SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP


DATA : Mercoledi' 20 FEBBRAIO 2013 ore 21

COSTO: 20 e 
PRENOTAZIONE VIA MAIL A 


centrostudicomunicazione@yahoo.it



Generalità sul Corso : 
Successo personale e gestione delle emozioni


Perché non riesci a vivere una relazione come vorresti? 

Come conoscere l’origine dei problemi e aggirare gli ostacoli 

Vinci la paura con la giusta motivazione 

Impara ad essere un leader nel gruppo 

Devo parlare in pubblico ed ho la tremarella. Ero sicuro di avere il coraggio 
sufficiente per affrontare il capoufficio e, invece, ha vinto la paura. 
Avrei voluto farle la dichiarazione ma, poi, l’ansia mi ha bloccato. 
La comunicazione efficace con gli altri (nelle relazioni private o 
professionali) e con se stessi (nella gestione delle proprie emozioni) 
è un problema che riguarda tutti.

La sfera emotiva non distingue il bene dal male. Accetta la sofferenza come la gioia ed è disposta a rimanere per anni in uno stato di dispiacere da cui trae, 
comunque, alimentazione emotiva. 

Cos'è l'autocontrollo emozionale e la SEDUZIONE DI SE STESSI

L’autocontrollo emozionale interattivo è la gestione del rapporto con le nostre emozioni. E’ interattivo perché non può prescindere dal rapporto con gli altri ma, anche, con quella che è la nostra parte inconscia. Semplificando, possiamo localizzare l’Io razionale nell’emisfero sinistro e quello emotivo nell’emisfero destro. 

Come usare l’autocontrollo come espressione e non come censura 
Autocontrollo non significa porre dei limiti al proprio se ma vuol dire abbattere vincoli e paure che ci impediscono di vivere secondo le nostre reali esigenze, non solo logiche, ma anche e soprattutto 
emotive. Per questo parliamo di autocontrollo interattivo che significa conoscere i nostri limiti e trovare, con gli strumenti corretti, la motivazione per sentirci appagati, soddisfatti, realizzati in tutte 
le situazioni della nostra vita. Spesso ci troviamo di fronte a scelte o a semplici momenti quotidiani (al lavoro, in famiglia, con gli amici) durante i quali siamo spinti ad agire secondo la nostra natura, i 
nostri bisogni. Per vincoli o difficoltà presenti in noi stessi veniamo bloccati, frenati, rinunciando al nostro vero obiettivo, alla nostra realizzazione, al nostro piacere. 

Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.

Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:

1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)

2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)

3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico)


Corso : Successo personale e gestione delle emozioni può aiutarci efficacemente a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontare nel modo corretto.


Ecco alcune situazioni tipiche in cui è fondamentale aver acquisito gli strumenti dell'autocontrollo emotivo:

Avere la forza interiore per sedurre e conquistare chi ci interessa

Parlare in pubblico

Superare un colloquio di assunzione

Superare una relazione sentimentale che ci fa soffrire

Eliminare abitudini dannose
Acquisire abitudini potenzianti
Superare l'abbandono della persona amata
Relazionarsi con una persona dell'altro sesso che ci coinvolge particolarmente
Approcciare una persona dell'altro sesso che non conosciamo e che ci piace particolarmente


PROGRAMMA DEL MODULO




 Le emozioni come segnali d’azione
 L’applicazione delle emozioni potenzianti
 Ancorare uno “stato-risorsa” e cambiare il proprio stato emozionale
 Coltivare lo stato di flow
 Scegliere come esprimere le emozioni
 Prevenire le emozioni immobilizzanti
 La motivazione al cambiamento
 Tecniche di automotivazione
 Definire il proprio progetto di vita
 Toccare il fondo senza grossi danni
 Tecniche di comunicazione
 Saper dire di no
 Trovare la giusta lunghezza d’onda
 Saper rispondere alle critiche
 L’intelligenza emozionale nella coppia
 Tecniche di auto-controllo

Corso : Successo personale e gestione delle emozioni Torino Mercoledi' 13 FEBBRAIO 2013 ore 21




Corso : Successo personale e gestione delle emozioni
Torino Mercoledi' 13 FEBBRAIO 2013 ore 21 


Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)


SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP


DATA : Mercoledi' 13 FEBBRAIO 2013 ore 21

COSTO: 20 e 
PRENOTAZIONE VIA MAIL A 


centrostudicomunicazione@yahoo.it



Generalità sul Corso : 
Successo personale e gestione delle emozioni


Perché non riesci a vivere una relazione come vorresti? 

Come conoscere l’origine dei problemi e aggirare gli ostacoli 

Vinci la paura con la giusta motivazione 

Impara ad essere un leader nel gruppo 

Devo parlare in pubblico ed ho la tremarella. Ero sicuro di avere il coraggio 
sufficiente per affrontare il capoufficio e, invece, ha vinto la paura. 
Avrei voluto farle la dichiarazione ma, poi, l’ansia mi ha bloccato. 
La comunicazione efficace con gli altri (nelle relazioni private o 
professionali) e con se stessi (nella gestione delle proprie emozioni) 
è un problema che riguarda tutti.

La sfera emotiva non distingue il bene dal male. Accetta la sofferenza come la gioia ed è disposta a rimanere per anni in uno stato di dispiacere da cui trae, 
comunque, alimentazione emotiva. 

Cos'è l'autocontrollo emozionale e la SEDUZIONE DI SE STESSI

L’autocontrollo emozionale interattivo è la gestione del rapporto con le nostre emozioni. E’ interattivo perché non può prescindere dal rapporto con gli altri ma, anche, con quella che è la nostra parte inconscia. Semplificando, possiamo localizzare l’Io razionale nell’emisfero sinistro e quello emotivo nell’emisfero destro. 

Come usare l’autocontrollo come espressione e non come censura 
Autocontrollo non significa porre dei limiti al proprio se ma vuol dire abbattere vincoli e paure che ci impediscono di vivere secondo le nostre reali esigenze, non solo logiche, ma anche e soprattutto 
emotive. Per questo parliamo di autocontrollo interattivo che significa conoscere i nostri limiti e trovare, con gli strumenti corretti, la motivazione per sentirci appagati, soddisfatti, realizzati in tutte 
le situazioni della nostra vita. Spesso ci troviamo di fronte a scelte o a semplici momenti quotidiani (al lavoro, in famiglia, con gli amici) durante i quali siamo spinti ad agire secondo la nostra natura, i 
nostri bisogni. Per vincoli o difficoltà presenti in noi stessi veniamo bloccati, frenati, rinunciando al nostro vero obiettivo, alla nostra realizzazione, al nostro piacere. 

Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.

Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:

1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)

2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)

3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico)


Corso : Successo personale e gestione delle emozioni può aiutarci efficacemente a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontare nel modo corretto.


Ecco alcune situazioni tipiche in cui è fondamentale aver acquisito gli strumenti dell'autocontrollo emotivo:

Avere la forza interiore per sedurre e conquistare chi ci interessa

Parlare in pubblico

Superare un colloquio di assunzione

Superare una relazione sentimentale che ci fa soffrire

Eliminare abitudini dannose
Acquisire abitudini potenzianti
Superare l'abbandono della persona amata
Relazionarsi con una persona dell'altro sesso che ci coinvolge particolarmente
Approcciare una persona dell'altro sesso che non conosciamo e che ci piace particolarmente

PROGRAMMA DEL MODULO


Lo schema emotivo,  è la modalità attraverso la quale si elaborano le informazioni che generano dei comportamenti. Esistono persone che non si sono mai ascoltate ed altre che dalle emozioni ne sono sopraffatte.


Imparare a gestire le emozioni, proprie e altrui, aiuta a non averne paura, e a viverle appieno. Altrimenti il loro carattere anarchico spaventa, e si cerca di sfuggirle, rifugiandosi nella razionalità, o di anarle con l'abuso di sostanze, di cibo, o di stimoli. L'abitudine di soffocare le emozioni negative anestetizza anche quelle positive, e allora la vita perde intensità e senso. 


 Imparare a fidarsi del proprio inconscio e bilanciare con equilibrio razionalità ed emotività. Se paragoniamo la razionalità al fantino e l’emotività al cavallo, in una personalità integrata un fantino in armonia con il suo cavallo fa cose che nessuno dei due separatamente potrebbe fare separatamente.
  • Identificare i propri sigilli emozionali (es: timore della disistima in se stessi, paura dell'abbandono affettivo, timore del giudizio negativo degli altri..)
  • Come si comunica con la propria emotività: il negoziato analogico
  • Rieducazione del sistema di alimentazione emozionale: esercitazioni

Tipologia genitoriale ed egocentrica


Tipologia genitoriale ed egocentrica definiscono le relazioni significative trasposte dalla famiglia d'origine alla vita adulta.
Le tipologie analogiche influenzano anche l'innamoramento, come altre situazioni della vita.
Nella tipologia genitoriale l'antagonista agisce direttamente, creando disagio e sofferenza, nell'individuo quando nella relazione significativa risulta reale.
Agisce indirettamente quando sempre nella relazione significativa risulta presunto. 
Se l'individuo è di sesso conforme all'alimentatore l'antagonista è presunto e l'oggetto di desiderio reale. 
In tal caso, la relazione significativa si costituirà tra l'individuo e l'oggetto di desiderio, e l'ostacolante  potere dell'antagonista sarà di conseguenza presunto dal comportamento gratificante o penalizzante che l'oggetto di desiderio adotterà nei suoi confronti.
Se l'individuo è di sesso non conforme all'alimentatore l'antagonista è reale e l'oggetto di desiderio è presunto.

La relazione significativa si costituirà tra l'individuo e l'antagonista e lo ostacolante potere di quest'ultimo sarà giudicato reale in base al tipo di comportamento gratificante o penalizzante che adotterà verso di lui.
Sia l'antagonista che l'oggetto di desiderio possono essere rappresentati da un'idea da una cosa o da una persona.

Il modello interpretativo della chiave simbolica genitoriale è rappresentato dal bastone tra le ruote che l'antagonista frappone tra l'individuo e i propri sogni e le proprie aspettative.
Nella tipologia egocentrica la relazione significativa omologa all'interno della triade tra l'adulto significativo e l'elemento di verifica trasgressivo.
Definisce il tipo di giudizio positivo o negativo che il regista esprime, in base alla natura di comunicazione complementare o simmetrica, all'interno della relazione significativa in rapporto alla struttura dei passi altrimenti . 
Nella tipologia egocentrica vi sono tre ruoli ben definiti :

 regista, adulto significativo ed elemento di verifica.
L'individuo può ricoprire il ruolo di regista o di adulto significativo.
Nel primo caso esprimerà giudizi nei confronti dell'adulto significativo, nel secondo temerà  il giudizio del regista.

La tipologia egocentrica più che prendere in considerazione l'oggetto del desiderio e con esso i sogni ,le aspettative e le ambizioni, fa riferimento alle persone significative che tramite il giudizio positivo o negativo espresso o ricevuto ,demotivano o spingono l'egocentrico ad attivarsi per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. 
il regista ritiene significativo giudicare il bene e il male il lato positivo e negativo degli altri.
L'adulto significativo invece delega a terzi il potere del giudizio su di se.
la scelta del regista sarà conforme al modello di pensiero dell'individuo al punto che, se il regista esprimesse giudizi non conformi al suo pensiero, perderebbe il potenziale acquisito sino alla sua destabilizzazione. 

Il modello interpretativo della chiave simbolica egocentrica è rappresentato dal giudizio del regista nei confronti dell'adulto significativo.

sabato 29 dicembre 2012

Corso : Successo personale e gestione delle emozioni Torino Mercoledi' 6 FEBBRAIO 2013 ore 21


Corso : Successo personale e gestione delle emozioni
Torino Mercoledi' 6 FEBBRAIO 2013 ore 21 


Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)


SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP


DATA : Mercoledi' 6 FEBBRAIO 2013 ore 21

COSTO: 20 e 

PRENOTAZIONE VIA MAIL A 


centrostudicomunicazione@yahoo.it



Generalità sul Corso : 
Successo personale e gestione delle emozioni


Perché non riesci a vivere una relazione come vorresti? 

Come conoscere l’origine dei problemi e aggirare gli ostacoli 

Vinci la paura con la giusta motivazione 

Impara ad essere un leader nel gruppo 

Devo parlare in pubblico ed ho la tremarella. Ero sicuro di avere il coraggio 
sufficiente per affrontare il capoufficio e, invece, ha vinto la paura. 
Avrei voluto farle la dichiarazione ma, poi, l’ansia mi ha bloccato. 
La comunicazione efficace con gli altri (nelle relazioni private o 
professionali) e con se stessi (nella gestione delle proprie emozioni) 
è un problema che riguarda tutti.

La sfera emotiva non distingue il bene dal male. Accetta la sofferenza come la gioia ed è disposta a rimanere per anni in uno stato di dispiacere da cui trae, 
comunque, alimentazione emotiva. 

Cos'è l'autocontrollo emozionale e la SEDUZIONE DI SE STESSI

L’autocontrollo emozionale interattivo è la gestione del rapporto con le nostre emozioni. E’ interattivo perché non può prescindere dal rapporto con gli altri ma, anche, con quella che è la nostra parte inconscia. Semplificando, possiamo localizzare l’Io razionale nell’emisfero sinistro e quello emotivo nell’emisfero destro. 

Come usare l’autocontrollo come espressione e non come censura 
Autocontrollo non significa porre dei limiti al proprio se ma vuol dire abbattere vincoli e paure che ci impediscono di vivere secondo le nostre reali esigenze, non solo logiche, ma anche e soprattutto 
emotive. Per questo parliamo di autocontrollo interattivo che significa conoscere i nostri limiti e trovare, con gli strumenti corretti, la motivazione per sentirci appagati, soddisfatti, realizzati in tutte 
le situazioni della nostra vita. Spesso ci troviamo di fronte a scelte o a semplici momenti quotidiani (al lavoro, in famiglia, con gli amici) durante i quali siamo spinti ad agire secondo la nostra natura, i 
nostri bisogni. Per vincoli o difficoltà presenti in noi stessi veniamo bloccati, frenati, rinunciando al nostro vero obiettivo, alla nostra realizzazione, al nostro piacere. 

Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.

Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:

1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)

2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)

3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico)


Corso : Successo personale e gestione delle emozioni può aiutarci efficacemente a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontare nel modo corretto.


Ecco alcune situazioni tipiche in cui è fondamentale aver acquisito gli strumenti dell'autocontrollo emotivo:

Avere la forza interiore per sedurre e conquistare chi ci interessa

Parlare in pubblico

Superare un colloquio di assunzione

Superare una relazione sentimentale che ci fa soffrire

Eliminare abitudini dannose
Acquisire abitudini potenzianti
Superare l'abbandono della persona amata
Relazionarsi con una persona dell'altro sesso che ci coinvolge particolarmente
Approcciare una persona dell'altro sesso che non conosciamo e che ci piace particolarmente

PROGRAMMA DEL MODULO



accrescere la tua AUTOSTIMA e migliorare la QUALITA' della TUA VITA
sviluppare la facoltà di esprimere le tue EMOZIONI
imparare a gestire lo STRESS efficacemente
verificare il valore del PENSIERO POSITIVO e della CONSAPEVOLEZZA
trasformare gli SCHEMI MENTALI "limitanti" in "potenzianti"
apprendere l'utilizzo di tecniche di crescita personale
la VISUALIZZAZIONE CREATIVA, le AFFERMAZIONI,
il lavoro alla SPECCHIO, la LEGGE di ATTRAZIONE
acquisire tecniche utili per il BENESSERE PSICOFISICO
il rilassamento, la connessione corpo-mente e l'autoguarigione
trovare soluzioni "ecologiche" per sfogare i SENTIMENTI REPRESSI
(rabbia, frustrazione, tristezza, ...)
trattare temi fondamentali per l'EVOLUZIONE PERSONALE
il perdono e il bambino interiore
analizzare e comprendere le DINAMICHE COMPORTAMENTALI familiari
(spesso si ripresentano nelle relazioni interpersonali creando difficoltà di interazione)
riconoscere l'influenza dell'espressione verbale sulla PERCEZIONE della realtà
sviluppare le qualità di ASCOLTO ATTIVO ed EMPATIA
AMARE più intensamente … te stesso/a, gli altri ed ogni aspetto della vita
VIVERE un' ESPERIENZA INDIMENTICABILE che cambierà la tua realtà! :-)

Corso : Successo personale e gestione delle emozioni Torino Mercoledi' 30 GENNAIO 2013 ore 21




Corso : Successo personale e gestione delle emozioni
Torino Mercoledi' 30  GENNAIO 2013 ore 21 


Conduttore: 

Massimo TARAMASCO (Ingegnere Ideatore del metodo IDS -ingegneria della seduzione-Esperto di Comunicazione Emozionale Subliminale Love Coach e Formatore, Motivational Speaker, Life Coach & PNL Master)

SEDE: TORINO, VIA NIZZA 102 C/o UISP

 


DATA : Mercoledi' 30 GENNAIO 2013 ore 21

COSTO: 20 e 

PRENOTAZIONE VIA MAIL A 

 


centrostudicomunicazione@yahoo.it



Generalità sul Corso : 
Successo personale e gestione delle emozioni


Perché non riesci a vivere una relazione come vorresti? 

Come conoscere l’origine dei problemi e aggirare gli ostacoli 

Vinci la paura con la giusta motivazione 

Impara ad essere un leader nel gruppo 

Devo parlare in pubblico ed ho la tremarella. Ero sicuro di avere il coraggio 

sufficiente per affrontare il capoufficio e, invece, ha vinto la paura. 

Avrei voluto farle la dichiarazione ma, poi, l’ansia mi ha bloccato. 
La comunicazione efficace con gli altri (nelle relazioni private o 
professionali) e con se stessi (nella gestione delle proprie emozioni) 
è un problema che riguarda tutti.



La sfera emotiva non distingue il bene dal male. Accetta la sofferenza come la gioia ed è disposta a rimanere per anni in uno stato di dispiacere da cui trae, 

comunque, alimentazione emotiva. 

Cos'è l'autocontrollo emozionale e la SEDUZIONE DI SE STESSI

L’autocontrollo emozionale interattivo è la gestione del rapporto con le nostre emozioni. E’ interattivo perché non può prescindere dal rapporto con gli altri ma, anche, con quella che è la nostra parte inconscia. Semplificando, possiamo localizzare l’Io razionale nell’emisfero sinistro e quello emotivo nell’emisfero destro. 

Come usare l’autocontrollo come espressione e non come censura 

Autocontrollo non significa porre dei limiti al proprio se ma vuol dire abbattere vincoli e paure che ci impediscono di vivere secondo le nostre reali esigenze, non solo logiche, ma anche e soprattutto 

emotive. Per questo parliamo di autocontrollo interattivo che significa conoscere i nostri limiti e trovare, con gli strumenti corretti, la motivazione per sentirci appagati, soddisfatti, realizzati in tutte 
le situazioni della nostra vita. Spesso ci troviamo di fronte a scelte o a semplici momenti quotidiani (al lavoro, in famiglia, con gli amici) durante i quali siamo spinti ad agire secondo la nostra natura, i 
nostri bisogni. Per vincoli o difficoltà presenti in noi stessi veniamo bloccati, frenati, rinunciando al nostro vero obiettivo, alla nostra realizzazione, al nostro piacere. 


Con il termine Autocontrollo emozionale si intende un insieme di strumenti atti alla miglior gestione delle emozioni ed alla capacità di governare abitudini che normalmente non riusciamo a controllare, abitudini che vorremmo eliminare o all'inverso abitudini che vorremmo acquisire.

Questi strumenti sono suddivisi in tre grandi famiglie:

1.Strumenti immaginativi (autocontrollo mentale)

2.Strumenti comportamentali (autocontrollo interattivo)

3.Strumenti simbolici (autocontrollo simbolico)


Corso : Successo personale e gestione delle emozioni può aiutarci efficacemente a superare con successo situazioni stressanti che normalmente non vogliamo affrontare o che quando siamo costretti a farlo non riusciamo ad affrontare nel modo corretto.


Ecco alcune situazioni tipiche in cui è fondamentale aver acquisito gli strumenti dell'autocontrollo emotivo:

Avere la forza interiore per sedurre e conquistare chi ci interessa

Parlare in pubblico

Superare un colloquio di assunzione

Superare una relazione sentimentale che ci fa soffrire

Eliminare abitudini dannose

Acquisire abitudini potenzianti

Superare l'abbandono della persona amata
Relazionarsi con una persona dell'altro sesso che ci coinvolge particolarmente
Approcciare una persona dell'altro sesso che non conosciamo e che ci piace particolarmente

PROGRAMMA DEL MODULO

  • Educare all’attenzione alle proprie emozioni e al loro riconoscimento
  • Riconoscere le emozioni che si ritengono negative e riflettere sulle cause e sulle conseguenze di queste convinzioni
  • Far prendere coscienza che un’emozione non è negativa in se stessa, ma può diventarlo nella misura in cui non sia riconosciuta e quindi controllata
  • Acquisire la capacità di esprimerle anche verbalmente, dando loro legittimità e valore.
  • Comprenderne la forza: a volte ci fanno fare errori, altre volte ci salvano, quando riusciamo a prestare attenzione ed a cogliere i messaggi che ci inviano, influiscono notevolmente sulle nostre scelte
  • Comprenderne l’utilità: infatti più che disquisire su quali si possono definire pos e quali neg, andremo ad analizzare quale funzione hanno e come varia il significato che acquistano in base alla lettura che ciascuno di noi fa delle specifiche situazioni
  • Poterle controllare e direzionare: comprenderne la natura ci permette di acquisire una capacità di lettura delle situazioni più efficace, più vera. Affronteremo insieme le emozioni “fondamentali”, così dette in quanto universali ed aventi uno specifico compito di salvaguardia della persona stessa-