sabato 11 maggio 2013

Tipi di suggestione



Vediamo alcuni tipi di SUGGESTIONE
 SUGGESTIONE A FINALE APERTO
Le suggestioni a finale aperto contengono tre effetti significativi:
1) Non c’e alcuna possibilità che un paziente fallisca su una suggestione data, tutte le
risposte sono definite come fenomeni ipnotici ammissibili.
2) Le capacità di risposta del paziente vengono esplorate per ottenere indicazioni relative ai
comportamenti utilizzabili per il raggiungimento di scopi terapeutici
3) Poichè tutto ciò che i pazienti fanno viene considerato una risposta ipnotica adeguata, essi
non possono resistere o ritirarsi dalla situazione.
Qualsiasi cosa facciano tende a spingerli ulteriormente nella situazione ipnotica consistente
nel seguire le suggestioni.
La suggestione a finale aperto fornisce lo spazio più ampio possibile per ottenere una
risposta complementare.
Esempi:
-Noi tutti abbiamo delle potenzialità di cui non siamo consapevoli e di solito non sappiamo
come si esprimeranno
-La tua mente può passare in rassegna molte senzazioni, ricordi, pensieri relativi a quel
problema ma tu ancora non sai quale sarà il più utile per risolvere il problema che stai
affrontando
-Puoi trovarti a spaziare nel presente, nel passato o nel futuro, mentre il tuo inconscio
seleziona i mezzi più appropiati per trattarlo.
-Non sa cosasta imparando, ma sta imparando
-E non è giusto dirgli impara questo, impara quello, lascia che impari qualsiasi cosa voglia,
nell’ordine che vuole
SUGGESTIONE CHE COPRE TUTTE LE POSSIBILITÀ
Le suggestioni che coprono tutte le possibi classi di risposte, si rivelano più utili quando l'operatore vuole focalizzare la responsività dell'interlocutore in una direzione particolare.
Esempio:
-Presto ti accorgerai che un dito si muove un po', forse per conto suo. Può muoversi in giù,
in sù, di lato, o spingere, può essere lento o veloce , o forse non muoversi per niente. La
cosa realmente importante è sentire pienamente qualsiasi senzazione si sviluppi.
 L’UTILIZZO DEL BISOGNO DI CONCLUDERE
La frase in sospeso genera nel soggetto un’aspettativa ed un atteggianento di accetazione
perchè vuole afferare qualcosa, vuole che avvenga una chiusura.
Infatti pensa “perchè non completa la frase?”.
A livello cosciente il soggetto è consapevole soltanto della sua sconcertante incertezza e
confusione, non è consapevole del fatto che questo è l’approccio indiretto per creare quella
confusione che automaticamente darà luogo agli atteggiamenti adi aspettativa, ricettività e
bisogno di concludere.
A quel punto il soggetto sarà pronto ad ascoltare qualsiasi suggestione gli si possa imparire,
che esaurisce il suo bisogno di concludere.

Nessun commento:

Posta un commento